Correlazione tra salute orale, patologie e condizioni sistemiche

DIABETE
La malattia parodontale è considerata una delle complicanze del diabete fuori controllo. Si istaura un circolo vizioso per cui il diabete influisce sul decorso della malattia parodontale e la malattia parodontale influenza il diabete, rendendo più difficile il controllo della glicemia. Il trattamento della malattia parodontale migliora il controllo del diabete e delle sue complicanze

MALATTIE CARDIACHE ED ISCHEMICHE
I paradontopatici hanno quasi il doppio delle probabilità di soffrire di malattie coronariche rispetto ad individui con paradonto sano. Ciò è dovuto al fatto che i batteri presenti in bocca, attraverso il flusso sanguigno, possono raggiungere i distretti cardiaci contribuendo sia all’ispessimento delle arterie coronarie sia alla formazione di coaguli. Dato che la malattia parodontale può anche esacerbare patologie cardiache preesistenti, i Pazienti a rischio di endocardite infettiva possono richiedere antibiotici prima di un trattamento dentale. Alcuni studi hanno evidenziato una relazione tra malattia parodontale e l’ischemia cerebrale. Il monitoraggio della malattia parodontale è un fattore importante sia nel controllo che nella prevenzione di malattie ischemiche cardiache e cerebrali.

MALATTIE RESPIRATORIE
I batteri che si sviluppano nella cavità orale possono essere inalati nei polmoni. Le persone con placca o malattia parodontale hanno livelli elevati di batteri orali e possono essere più suscettibili a malattie polmonari o disturbi respiratori come l’asma o l’enfisema ed allergie. L’ eliminazione di questi batteri orali attraverso adeguate procedure di igiene orale professionali e domestiche può ridurre le complicanze di malattie respiratorie croniche.

GRAVIDANZA
La gravidanza comporta una maggiore sensibilità delle gengive, facendole gonfiare e sanguinare (gengivite gravitica). Molte Signore anziane vi diranno che hanno perso i denti durante la gravidanza infatti “ai loro tempi” non veniva eseguita l’igiene orale di routine in gravidanza. La malattia parodontale comporta rischi anche per il neonato. Da tempo sappiamo che i fattori di rischio
come il fumo, uso di alcol e droghe durante la gravidanza possono determinare nascite premature con peso di nascita basso. L’evidenza scientifica suggerisce un nuovo fattore di rischio: la malattia parodontale. Le donne incinte affette da malattia parodontale possono correre il rischio (maggiore fino a sette volte) di avere un bambino prematuro (nato troppo presto) o troppo piccolo.